Item #214

 

Adpositional Grammars. A multilingual grammar formalism for NLP

Subject
Description

La tesi di dottorato in inglese parte dall'intuzione di Leibniz, che considerava inseparabili le due domande “Come sono fatte le leggi del pensiero umano?” e “Come si può formalizzare la conoscenza linguistica?” Da questo punto di vista, l'Esperanto si può considerare una risposta alla seconda domanda. Gobbo stesso ne sviluppa il pensiero grazie all'adozione di grammatiche apposizionali ovvero di un formalismo grammaticale multilingue, che offre una descrizione generale di come gli uomini organizzino il proprio spazio mentale attraverso la scelta di particolari costruzioni morfologiche e sintattiche, La tesi mostra che le grammatiche apposizionali hanno una solida base cognitiva e sono computabili. L'uso di una lingua regolare e quasi naturale quale l'Esperanto, che è riuscito a formarsi una comunità di parlanti, ha permesso di testare la fattibilità linguistica del modello, che può essere quindi generalizzato per traduzioni automatiche tra altre lingue naturali.

Creator
Date

January 2009

Rights

Creative Commons BY-NC-SA (attribuzione, non commerciale, condivisione nello stesso modo)

Language
Relatore

Lanzarone, Gaetano A.

Benini, Marco

Pennacchietti, Fabrizio A.

Università

Università degli Studi dell'Insubria

Facoltà

Informatica e Comunicazione

Numero pagine

375

Citation
Federico Gobbo, Adpositional Grammars. A multilingual grammar formalism for NLP, Università degli Studi dell'Insubria, 2009, accessed October 23, 2020, http://www.bitoteko.it/items/show/214
Output Formats
Social Media
Files
2009-gobbo.pdf