Item #208

 

Diritti linguistici in Europa

Description

L'obiettivo della tesi è quello di esporre la strada percorsa dagli anni sessanta, in cui è iniziata una profonda riflessione sulle minoranze linguistiche, e quella che si deve ancora percorrere perché tutte le lingue possano continuare ad esistere, in particolare in ambito europeo. In questa prospettiva di lotta per il mantenimento di uno stato di biodiversità linguistica e di multiculturalismo, che aiuti a prevenire conflitti come quello jugoslavo, il testo esamina in particolare la Carta Europea delle Lingue Minoritarie o Regionali, approvata dal Consiglio d'Europa nel 1992. Un esempio finale mostra i dibattiti particolarmente intensi, che si sono avuti in Francia in relazione a questo strumento internazionale. La tesi non parla di Esperanto.

Date

2001

Rights

Tutti i diritti riservati

Language
Relatore

Castorina, Gaetano

Università

Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

Facoltà

Scienze Politiche

Numero pagine

180

Citation
De Agostini, Filippo, Diritti linguistici in Europa, Università degli Studi di Roma "La Sapienza", 2001, accessed August 7, 2020, http://www.bitoteko.it/items/show/208
Output Formats
Social Media
Files
2001-deagostini.pdf