Item #1164

 

The Quest for a Global Language from Ogden's Project of Basic English

Description

La tesi mostra come il Basic English di Charles K. Ogden derivi dal tentativo del suo autore di superare la "magia delle parole" attraverso una lingua che facilitasse la correlazione tra simbolo e referente, di contrastare la proliferazione di vocaboli nel pidgin English e di gettare basi più solide per l'insegnamento dell'inglese. Girardi sottolinea l'interesse politico di Churchill nel Basic English, la cui diffusione "sarebbe stata molto più proficua dell'annessione di una grande provincia", nonostante il processo di decolonizzazione in atto. L'autrice cita l'opinione di Albert Léon Guérard che l'esperanto potrebbe favorire una comunicazione internazionale più neutrale, anche se le sue radici latine favoriscono chi parla lingue europee.

Date

2020

Rights

Creative Commons BY-NC-ND (attribuzione, non commerciale, non opere derivate)

Language
Relatore

Iacoviello, Antoinette

Università

Università di Bologna

Facoltà

Dipartimento di interpretazione e traduzione

Corso di laurea

Mediazione Linguistica Interculturale (classe L-12)

Numero pagine

24

Citation
Caterina Girardi, The Quest for a Global Language from Ogden's Project of Basic English, Università di Bologna, 2020, accessed January 16, 2021, http://www.bitoteko.it/items/show/1164
Output Formats
Social Media
Files
Girardi, C_Tesi_The quest for a global language ... Basic English 2020 24 p. Esp citato pagg. 6-7-20-bibl..pdf